"AutoExpo 2014"

mostra di auto, moto, e bici d'epoca nella Cattedrale di via Pertini a Pistoia  29 e 30 novembre 2014. 

OPERAZIONE "MARKET GARDEN" 9 NOV. 2014 SUVERETO (LI)


foto di Massimiliano Bacci




Mostra scambio militaria,

Pistoia 27 e 28 settembre 2014

Rievocazione storica  organizzata dal gruppo M.v.v.B Green Liners dell'Emilia Romagna che ha visto la partecipazione di molti gruppi di reenactment   provenienti da molte zone d'Italia e tra questi anche la nostra Associazione.....

Pistoia 1944

Una città sulla Linea Gotica

Pistoia dopo un anno di occupazione nazi-fascista, viene finalmente liberata, ma il fronte si ferma sulle montagne immediatamente a nord della città (Linea Gotica – Linea Verde n.1). Per circa un mese l’area metropolitana viene bombardata dall’artiglieria tedesca. Ancora una volta ci sono i Vigili del Fuoco a fronteggiare l’emergenza bombardamenti (il 12/09/1944 durante un’operazione di soccorso a Pescia morirà il Vigile Incerpi Rubo Italo a cui è dedicata la caserma del Comando V.V.F. di Pistoia). Con lo sfondamento della Linea Verde n.1 (operato nel settore di Pistoia dalle truppe indiane a nord di Montale a partire dal 16/09/1944) il fronte si sposta sul crinale appenninico principale (Linea Gotica – Linea Verde n.2) e Pistoia diventa fino al 25 aprile 1945 la retrovia principale delle truppe alleate che operano nel settore Abetone - Porretta Terme con i partigiani della XI Zona Patrioti accettati come cobelligeranti. Finita la guerra combattuta, inizierà e durerà fino alla fine del 1948 quella per la bonifica dei campi minati e dei residuati bellici inesplosi, eredità maledetta di ogni guerra moderna.  La mostra intende raccontare attraverso oggetti e scenari dedicati, la quotidianità delle persone intese come “cittadini in uniforme” che hanno vissuto questo periodo nel nostro territorio. Nella mostra non verranno esibite armi.La mostra pone all’attenzione del visitatore immagini-guida che contestualizzano la storia che ha attraversato Pistoia ed il suo territorio.

 Nell’autunno 1944, arrivano a Pistoia, i “prachinas” della F.E.B. (Forca Expedicionaria Brasileira). Pistoia diventa la retrovia del loro fronte, dove verranno allestiti depositi, stazioni radio, ospedale da campo ed il cimitero dei caduti. Questi ragazzi lasceranno un ricordo indelebile per la grande generosità dimostrata nei confronti della popolazione civile prostrata dalla guerra e dalla fame. Non avevano mai visto la neve ed affrontarono la Linea Gotica d’inverno, pagando a caro prezzo ogni battaglia affrontata e vinta. Il loro sacrario militare è parte integrante parte della nostra città, e nel cuore della nostra città ci sarà sempre il Brasile. Non è un caso se nell’emblema della nostra associazione abbiamo posto il simbolo della F.E.B., il celebre “Cobra che fuma”.Per dare una ulteriore spallata ai tedeschi arroccati sulla Linea Gotica gli americani inviarono sulle nostre montagne gli alpini della 10th Mountain Division. Erano soldati addestrati sulle montagne del Colorado, sciatori e rocciatori brevettati. Al loro fianco c’erano i soldati afro-americani della 92nd Infantry Division detta “Buffalo”, soldati che avevano ricevuto un addestramento di base e che non erano equipaggiati per fare la guerra in montagna, oltretutto nell’esercito che rispecchiava fedelmente la società americana dell’epoca, erano segregati a causa del colore della propria pelle. Incredibile pensare che chi ci portava la libertà, praticava ancora la segregazione razziale! Solo di recente è stata resa giustizia alla storia di questi soldati che vogliamo ricordare alla pari con tutti gli altri. E’ questa la storia che vogliamo farvi ripercorrere con le immagini e con gli oggetti da noi gelosamente conservati. Il contesto di Piazza del Duomo ha un grande significato poiché è legata alla liberazione della città, avvenuta il giorno 8 settembre 1944, quando i carri armati sudafricani entrarono dentro le mura affiancando i partigiani fino a raggiungere questa storica piazza. La gioia della liberazione venne funestata due giorni dopo da un cannoneggiamento tedesco che provocò molte vittime: una di esse, Jone Pacini, era una bambina di appena 5 anni d’età, ed è ricordata da una targa posta nell’atrio del palazzo comunale, accanto all’ingresso posteriore dei magazzini del sale. Sempre in Piazza del Duomo, il 16 febbraio 1945 si riunirono più di 500 giovani pistoiesi arruolatisi volontari nei gruppi di combattimento salutando la città prima della partenza per il fronte. Una targa posta sul fianco del palazzo prefettizio ricorda questi valorosi.

"I Fatti di Guerra del 27 settembre 1944"

 

Sabato 9 agosto 2014 presso la località Collina (Pt) l'Associazione Linea Gotica Pistoiese ha organizzato una manifestazione commemorativa con figuranti in abiti militari dell'epoca e visita dei camminamenti  usati durante la Seconda Guerra Mondiale.

Si ringraziano:

Fotografo ufficiale dell'evento : Marco BRINATI.

Le Associazioni : "Ultimofronte 1945" e "Ironman Battalion " per la preziosa partecipazione.

La Pro Loco della Collina Pistoiese.

 

 

Rievocazione "Campo Tizzoro 44"  27 luglio 2014

In occasione della commemorazione dei Partigiani caduti l'11 giugno a Poggio alla Malva il Comune di Carmignano in collaborazione con l'Associazione "Frammenti di Memoria e il Circolo A. Natali di Poggio alla Malva organizza:

 

VISITA GUIDATA ALLA EX POLVERIERA NOBEL DI SIGNA

 

Domenica 8 giugno 2014 ore 15.00

Ritrovo dei partecipanti al Circolo Arci di Comeana

 

Introduzione alla visita a cura dello storico Daniela Amicarella

 Partenza per la visita guidata a cura del Prof. Giampiero Fossi

Pistoia 1944 -il cammino verso la libertà

mostra organizzata dall'Associazione Linea Gotica Pistoiese

 Pistoia magazzini del sale dal 25 aprile al 5 maggio 2014